Home » Editoria » I Criteri di Scelta e di Trattamento degli Acciai da Costruzione e da Utensili

Collana

I Criteri di Scelta e di Trattamento degli Acciai da Costruzione e da Utensili

L’opera editoriale fa seguito ad una prima edizione (1979) ed una seconda edizione (1990, con ristampa a giugno 2000) del libro “I CRITERI DI SCELTA E DI TRATTAMENTO DEGLI ACCIAI DA COSTRUZIONE E DA UTENSILI” scritto dal Dott. Cibaldi Cesare, noto e stimato perito metallurgico e dottore in chimica-fisica teorica, a livello nazionale.

Nel 2006 si è deciso di intraprendere un percorso di sviluppo ed ampliamento dei temi trattati nel precedente volume, realizzando la collana attualmente composta da 8 volumi.

Volume I: Metallurgia di Base

Dopo 10 anni dalla pubblicazione della III edizione del primo volume della collana “I criteri di scelta e di trattamento degli acciai da costruzione e da utensili”, AQM ha ritenuto opportuno pubblicare una nuova edizione di questo libro anche per il necessario aggiornamento delle norme in esso citate e di alcuni processi e prodotti, evoluti con la tecnologia nell’ultimo decennio.

Il volume è uno strumento indispensabile per tecnici ed organizzazioni che quotidianamente affrontano problemi nella scelta e nell’impiego degli acciai e dei trattamenti termici più idonei per la costruzione di prodotti dell’ingegneria meccanica ed ambiti correlati.

L’opera fornisce nozioni di base quanto più semplici e sintetiche possibili, ma scientificamente corrette, dei complessi fenomeni metallurgici coinvolti nei trattamenti termici degli acciai, la cui ignoranza è spesso causa di numerosi insuccessi nel loro impiego.

Contiene cenni di fisica dei metalli, delle proprietà degli acciai (lavorabilità e saldabilità), dei rivestimenti antiusura (CVD e PVFD), della sinterizzazione e pressatura isostatica a caldo e una trattazione esauriente dei trattamenti termici degli acciai.

L’ultima parte è dedicata alle tecniche del controllo qualità, utili per verificare la conformità dei prodotti d’acciaio (analisi chimica, prove meccaniche, prove non distruttive, metallografia e controllo statistico di processo).

  • Fisica dei metalli
  • Tecniche di tempra
  • Proprietà fondamentali
  • Trattamenti termici
  • Rivestimenti antiusura, sinterizzazione e pressatura isostatica a caldo
  • Metodi di controllo della conformità

Maggiori Dettagli

Volume II – (Parte 1): Acciai Speciali da Costruzione

Il secondo volume della collana “I criteri di scelta e di trattamento degli acciai da costruzione e da utensili” è stato suddiviso in 2 parti, vista la ricchezza dei dati. La prima parte è un eccellente data base degli acciai speciali da costruzione normati in Europa che, dopo l’introduzione e classificazione degli acciai speciali, descrive n° 9 gruppi di acciai e precisamente:

  • Acciai per impieghi strutturali
  • Acciai per cemento armato
  • Acciai da cementazione
  • Acciai da bonifica
  • Acciai per lavorazioni meccaniche ad alta velocità
  • Acciai da nitrurazione
  • Acciai per tempra superficiale
  • Acciai per molle
  • Acciai per formatura a freddo

A partire dagli acciai da cementazione, raccoglie in appendice schede tecniche d’ogni acciaio che contengono dati utilissimi per i progettisti ed i tecnologi dei processi; dati spesso di difficile reperibilità, perché dispersi in pubblicazioni specialistiche, quasi sempre straniere.

Di ogni acciaio unificato sono raccolti i seguenti dati in una scheda tecnica:

  • Una breve descrizione delle caratteristiche e degli impieghi consolidati
  • La correlazione tra varie designazioni internazionali
  • I limiti della composizione chimica di prodotto
  • Le temperature per le lavorazioni a caldo e per i trattamenti termici
  • Le proprietà meccaniche a temperatura ambiente nei vari stati

e se applicabili e disponibili in letteratura, anche:

  • La banda Jominy
  • Le curve di rinvenimento
  • I diagrammi TTT
  • I diagrammi CCT
  • Le temperature Ac1, Ac3 e Ms

Il valore aggiunto di questo libro sta proprio nel fatto che raccoglie tutto quanto bisognerebbe conoscere per impiegare correttamente gli acciai dei gruppi trattati.

L’essenzialità del contenuto fa di questa opera un prezioso strumento per chi quotidianamente o saltuariamente affronta problemi metallurgici legati all’uso degli acciai speciali da costruzione.

  • Acciai per impieghi strutturali
  • Acciai per cemento armato
  • Acciai da cementazione
  • Acciai da bonifica
  • Acciai per lavorazioni meccaniche ad alta velocità
  • Acciai da nitrurazione
  • Acciai per tempra superficiale
  • Acciai per molle
  • Acciai per formatura a freddo

Maggiori Dettagli

Volume II – (Parte 2): Acciai Speciali da Costruzione

La seconda parte di questo volume ricalca l’impostazione e la struttura della prima e completa la descrizione degli acciai speciali da costruzione, descrivendone altri n° 9 gruppi, ovvero:

  • Acciai per bulloneria
  • Acciai resistenti allo scorrimento a caldo
  • Acciai per impieghi a bassa temperatura
  • Acciai per cuscinetti volventi
  • Acciai microlegati indurenti per precipitazione (HSLA)
  • Acciai ad elevata resistenza (UHS)
  • Acciai maraging
  • Acciai resistenti all’usura
  • Acciai inossidabili

Dopo un’ampia descrizione introduttiva delle caratteristiche d’ogni gruppo d’acciai, con approfondimento della teoria sui fenomeni più caratteristici e direttamente coinvolti nel loro impiego, ogni capitolo raccoglie in appendice le schede tecniche degli acciai considerati dalle norme europee. Nelle schede sono riassunti i dati più importanti ed utili per i progettisti ed i tecnologi dei processi, spesso di difficile reperibilità perché dispersi in pubblicazioni specialistiche, quasi sempre straniere.

L’ultimo capitolo considera gli acciai inossidabili resistenti alla corrosione e a caldo dei n° 5 gruppi fondamentali: martensitici, ferritici, austenitici, duplex o austeno-ferritici ed indurenti per precipitazione.

Di ogni acciaio considerato dalla normativa europea esiste una scheda tecnica che riporta:

  • Una breve descrizione delle caratteristiche e degli impieghi consolidati
  • La corrispondenza nelle varie designazioni internazionali (Europa, Italia, Germania, Francia e USA)
  • I limiti della composizione chimica di prodotto
  • Le temperature per le lavorazioni a caldo e per i trattamenti termici
  • Le proprietà meccaniche a temperatura ambiente nei vari stati

e, ove applicabile e disponibili in letteratura, anche:

  • La banda Jominy
  • Le curve di rinvenimento
  • I diagrammi TTT
  • I diagrammi CCT
  • Le temperature Ac1, Ac3 e Ms
  • Le sollecitazioni limite di rottura o d’allungamento percentuale per scorrimento viscoso;
  • Le caratteristiche a caldo e a freddo
  • Le caratteristiche fisiche
  • Le caratteristiche di resistenza alla corrosione

Il valore aggiunto di questo libro sta proprio nel fatto che raccoglie tutto quanto bisognerebbe conoscere per impiegare correttamente gli acciai dei gruppi trattati.

L’essenzialità del contenuto fa di questa opera un prezioso strumento, molto utile a chi quotidianamente o saltuariamente affronta problemi metallurgici legati all’uso degli acciai speciali da costruzione.

  • Acciai per bulloneria
  • Acciai resistenti allo scorrimento a caldo
  • Acciai per impieghi a bassa temperatura
  • Acciai per cuscinetti volventi
  • Acciai microlegati indurenti per precipitazione (HSLA)
  • Acciai ad elevata resistenza (UHS)
  • Acciai maraging
  • Acciai resistenti all’usura
  • Acciai inossidabili

Maggiori Dettagli

Volume III: Acciai da Utensili

Il volume è dedicato agli acciai da utensili e chiude la parte dedicata agli approfondimenti e alla raccolta dati sulle varie famiglie d’acciai.

È un eccellente data base dedicato agli acciai da utensili considerati dalla norma internazionale ISO 4957 (recepita dal CEN e dall’UNI come UNI EN ISO 4957), con ampi riferimenti anche alla classificazione e designazione americana.

Dopo l’introduzione generale agli acciai da utensili, descrive i quattro gruppi d’acciai per utensili e aggiunge un capitolo specifico, dedicato agli acciai da stampi per materie plastiche. Pertanto i n° 6 capitoli trattano singolarmente:

  • Introduzione e classificazione degli acciai da utensili
  • Acciai da utensili non legati per lavorazioni a freddo
  • Acciai da utensili legati per lavorazioni a freddo
  • Accia da utensili legati per lavorazioni a caldo
  • Acciai rapidi per utensili
  • Acciai da stampi per materie plastiche

Il primo capitolo descrive a livello generale le caratteristiche tipiche dei n° 5 gruppi di acciai da utensili. Ognuno dei cinque capitoli dedicati ai singoli gruppi approfondisce la teoria dei fenomeni più caratteristici e direttamente coinvolti nel loro impiego e raccoglie in appendice le schede tecniche degli acciai considerati dalle norme europee e di alcuni acciai largamente diffusi, brevettati dalle più note acciaierie europee. Nelle schede sono riassunti i dati più importanti e utili per i progettistici e i tecnologi dei processi; dati di difficile reperibilità, perché dispersi in pubblicazioni specialistiche, quasi sempre straniere.

Nell’introduzione di ogni capitolo dedicato ai vari gruppi d’acciai da utensili sono descritte le caratteristiche specifiche del gruppo e riportati anche i risultati di recenti ricerche, che consentono un impiego più appropriato dei vari tipi di acciaio.

Di ogni acciaio considerato, in ogni capitolo esiste una scheda tecnica che riporta, se reperibili in letteratura:

  • Una breve descrizione delle caratteristiche e degli impieghi consolidati
  • La corrispondenza nelle varie designazioni internazionali (Europa, Italia, Germania, Francia e USA)
  • I limiti della composizione chimica di prodotto
  • Le temperature per le lavorazioni a caldo e per i trattamenti termici
  • La durezza ottenibile a piena tempra su provetta standard
  • La durezza allo stato ricotto e allo stato temprato
  • Le curve di rinvenimento
  • I diagrammi TTT
  • I diagrammi CCT
  • La corrispondenza nelle varie designazioni internazionali (Europa, Italia, Germania, Francia e USA)
  • Le proprietà fisiche: densità, modulo elastico, coefficienti medi di dilatazione termica, conduttività termica, capacità termica specifica, resistività elettrica;
  • Altre informazioni disponibili in letteratura quali: i diagrammi di penetrazione di tempra, le variazioni dimensionali al trattamento termico di tempra e rinvenimento e i diagrammi quantitativi delle fasi.

Il valore aggiunto di questo libro sta proprio nel fatto che raccoglie tutti quanto bisognerebbe conoscere per impiegare correttamente gli acciai da utensili. L’essenzialità del contenuto fa di questo libro un prezioso strumento, molto utile a chi, quotidianamente o saltuariamente, affronta problemi metallurgici legati all’uso degli acciai da utensili.

  • Introduzione e classificazione degli acciai da utensili
  • Acciai da utensili non legati per lavorazioni a freddo
  • Acciai da utensili legati per lavorazioni a freddo
  • Accia da utensili legati per lavorazioni a caldo
  • Acciai rapidi per utensili
  • Acciai da stampi per materie plastiche

 

Maggiori Dettagli

Volume IV: Diagnosi dei Difetti Metallurgici

Il quarto volume è dedicato alla diagnosi dei difetti metallurgici, affascinante disciplina, che permette di risalire alle cause degli insuccessi ed è uno strumento efficacissimo per il miglioramento della progettazione, della fabbricazione e dell’uso di macchine, impianti e utensili costruiti con gli acciai speciali da costruzione e da utensili.

Il libro può essere oggetto di studio o anche di sola gradevole lettura, perché incomincia con la descrizione delle tecniche della diagnosi dei difetti metallurgici, proseguendo con la trattazione dei fenomeni che sono alla base dei danneggiamenti dei metalli, in particolare delle leghe ferrose (acciai) con qualche cenno anche alle leghe non ferrose, finendo quindi con l’approfondimento della defettologia caratteristica di varie famiglie di prodotti fra le più importanti dell’economia siderurgica mondiale, con dovizia di esempi e descrizioni di casi realmente avvenuti e risolti.

Anche solo leggendo i titoli dei n° 15 capitoli in cui è suddiviso il libro si comprende l’ampiezza di quest’opera e quanto possa essere interessante:

  • Procedure generali per la diagnosi dei difetti metallurgici
  • Genesi e classificazione dei difetti metallurgici
  • Danneggiamento da fatica
  • Danneggiamento da usura
  • Danneggiamento da corrosione
  • Danneggiamento da temperatura elevata
  • Difetti dei prodotti formati a caldo (fucinati, stampati e laminati)
  • Difetti dei getti di ghisa e d’acciaio
  • Difetti dei giunti saldati e brasati
  • Difetti degli utensili
  • Difetti degli alberi e dei cuscinetti
  • Difetti degli ingranaggi
  • Difetti dei sistemi meccanici di fissaggio
  • Difetti delle caldaie e scambiatori di calore
  • Difetti dei recipienti a pressione

La validità di questa opera, che nasce come strumento di supporto per i corsi della Scuola di Metallografia di AQM srl, sta nel fatto che schiude ai metallurgisti un mondo affascinante quanto quello delle indagini dei delitti condotte dai più noti investigatori della letteratura gialla. Inoltre è l’unico libro sull’argomento scritto ed edito in lingua italiana e che non è una semplice raccolta di “case histories”.

  • Procedure generali per la diagnosi dei difetti metallurgici
  • Genesi e classificazione dei difetti metallurgici
  • Danneggiamento da fatica
  • Danneggiamento da usura
  • Danneggiamento da corrosione
  • Danneggiamento da temperatura elevata
  • Difetti dei prodotti formati a caldo (fucinati, stampati e laminati)
  • Difetti dei getti di ghisa e d’acciaio
  • Difetti dei giunti saldati e brasati
  • Difetti degli utensili
  • Difetti degli alberi e dei cuscinetti
  • Difetti degli ingranaggi
  • Difetti dei sistemi meccanici di fissaggio
  • Difetti delle caldaie e scambiatori di calore
  • Difetti dei recipienti a pressione

 

Maggiori Dettagli

Volume V – (Parte 1): Metallografia

Questo volume è dedicato alla metallografia: la scienza che studia la struttura cristallina dei metalli e permette di correlarla alle loro caratteristiche fisico-chimiche e meccaniche, consentendo di comprenderne il comportamento nelle varie situazioni di carico e ambientali. Tale disciplina è di fondamentale importanza per la diagnosi dei difetti metallurgici, per la loro correzione e quale valido supporto alla progettazione, ma anche per la verifica della conformità dei metalli alle prescrizioni. Pertanto è uno strumento efficacissimo per il miglioramento della progettazione, della fabbricazione e dell’uso di componenti, strutture e utensili metallici.

Il libro comprende i seguenti capitoli:

  • Introduzione alla metallografia
  • Esame visivo
  • Macrografia

L’opera nasce come strumento di supporto per i corsi della Scuola di Metallografia e del Centro Formazione Prove non Distruttive di AQM srl, per la formazione degli addetti all’esame Visivo (VT) e schiude ai non metallurgisti un mondo affascinante.

Se si esclude quanto dedicato all’esame visivo è, finora, l’unico libro sulla metallografia scritto ed edito in lingua italiana.

  • Introduzione alla metallografia
  • Esame visivo
  • Macrografia

 

Maggiori Dettagli

Invalid URL for PDF Viewer

Volume V – (Parte 2): Micrografia

Il testo è dedicato alla metallografia: la scienza che studia la struttura cristallina dei metalli e permette di correlarla alle loro caratteristiche fisico-chimiche e meccaniche, consentendo di comprenderne il comportamento nelle varie situazioni di carico e ambientali. Tale disciplina è di fondamentale importanza per la diagnosi dei difetti metallurgici, per la loro correzione e quale valido supporto alla progettazione, ma anche per la verifica della conformità dei metalli alle prescrizioni. Pertanto è uno strumento efficacissimo per il miglioramento della progettazione, della fabbricazione e dell’uso di componenti, strutture e utensili metallici.

Il libro comprende un solo macro argomento: la Micrografia e prende in considerazione due grandi temi di questa disciplina: la preparazione delle provette destinate agli esami micrografici e la metallografia-fisica, ossia i meccanismi di formazione delle microstrutture.

Questo volume nasce come strumento di supporto per i corsi della Scuola di Metallografia, per la formazione degli addetti ai laboratori di metallografia e diagnostica dei difetti metallurgici. Anche questo è l’unico libro sulla micrografia scritto ed edito in lingua italiana.

  • Parte Prima: Preparazione delle Provette
  • Parte Seconda: Metallurgia Fisica – Genesi delle Strutture

 

Maggiori Dettagli

Volume V – (Parte 3): Micrografia

Il libro completa il trattato sulla micrografia del volume 5° parte 2a e prende in considerazione due grandi temi della micrografia dei metalli ferrosi: le tecniche micrografiche e la metallografia e micrografia delle leghe ferrose.

Si tratta dell’ultimo libro della collana “I criteri di scelta e di trattamento degli acciai da costruzione e da utensili” e nasce come strumento di supporto per i corsi della Scuola di Metallografia, per la formazione degli addetti ai laboratori di metallografia e diagnostica dei difetti metallurgici. Anche questo è l’unico libro sulla micrografia scritto ed edito in lingua italiana.

  • Parte Prima: Tecniche Micrografiche
  • Parte Seconda: Metallografia e Micrografia delle Leghe Ferrose

 

Maggiori Dettagli

Iscriviti alla NostraNewsletter

Inserisci i tuoi dati per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di AQM.

Settore

Trattamento dei Dati

Grazie di esserti iscritto, controlla la tua email per il messaggio di conferma.