proroga-anpal-fondo-nuove-competenze

Proroga ANPAL Fondo Nuove Competenze

Sono stati recepiti da ANPAL i nuovi termini del Fondo Nuove Competenze introdotti dal Decreto Interministeriale del 22 gennaio 2021. E’ quindi prorogata al 30 giugno 2021 la scadenza entro la quale i datori di lavoro dovranno sottoscrivere gli accordi collettivi per la rimodulazione dell’orario di lavoro e presentare le domande di contributo per la formazione ad ANPAL.

Possono presentare istanza tutti i datori di lavoro privati che abbiano stipulato accordi collettivi di rimodulazione dell’orario, sottoscritti a livello aziendale o territoriale.

Nell’accordo dovranno essere indicate:

  • le innovazioni organizzative, tecnologiche, di processo di prodotto o servizi in risposta alle mutate esigenze produttive dell’impresa;
  • i fabbisogni del datore di lavoro in termini di nuove o maggiori competenze a seguito delle innovazioni;
  • l’adeguamento formativo necessario per qualificare e riqualificare i lavoratori in relazione ai fabbisogni individuati con eventuale conseguimento di una qualificazione di almeno livello EQF 3 o4, in coerenza con gli standard professionali QRSP.

Il progetto formativo dovrà riportare:

  • le competenze possedute dai lavoratori;
  • la personalizzazione dei percorsi coerente con gli standard professionali;
  • la durata;
  • il soggetto erogatore della formazione, che deve essere accreditato a livello nazionale e regionale, o essere un  soggetto che per statuto o istituzionalmente, sulla base di specifiche disposizioni legislative o regolamentari anche regionali, svolge attività di formazione;
  • l’ attestazione delle competenze acquisite.

Il Fondo rimborsa il costo delle ore di lavoro rimodulate destinate alla frequenza di percorsi di sviluppo delle competenze e non le attività di formazione.
I progetti formativi devono riguardare lo sviluppo di nuove e maggiori competenze per rispondere alle mutate esigenze organizzative e produttive dell’impresa ovvero per favorire percorsi di ricollocazione dei lavoratori. Sono pertanto escluse le attività previste dall’Accordo Stato Regioni (D. Lgs. n.81/08).

I lavoratori in Cassa Integrazione o percettori di TIS in deroga non possono essere interessati contemporaneamente dalla Cassa o dal TIS e dal Fondo. Possono beneficiare delle agevolazioni anche le aziende non in crisi, che non hanno fatto CIG, a condizione che abbiano stipulato accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro.

Il limite massimo delle ore da destinare allo sviluppo delle competenze per lavoratore è individuato in 250 ore e le attività di sviluppo delle competenze si devono concludere entro 90 giorni dalla data di approvazione della domanda da parte di ANPAL.  La conclusione delle procedure di rendicontazione e di spesa è fissata entro il 31.12.2021.

AQM mette a disposizione i propri progettisti per la predisposizione dei progetti formativi e la presentazione delle istanze.

Per ulteriori informazioni contattare Nadia Zilio – [email protected] – 030 9291780

Richiesta Informazioni

Trattamento dei Dati Indentificativi *

12 + 9 =

Iscriviti alla NostraNewsletter

Inserisci i tuoi dati per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di AQM.

Settore

Trattamento dei Dati

Grazie di esserti iscritto, controlla la tua email per il messaggio di conferma.