Corso Usura e Attrito nei Componenti Metallici

La progettazione meccanica spesso trascura l’usura e l’attrito, concentrandosi essenzialmente sulla resistenza a fatica. In caso di disfunzionamenti di origine tribologica molto spesso si interviene ‘a posteriori’ cercando di rimediare nel modo migliore. L’obiettivo principale di questo corso è quello di fornire le adeguate conoscenze tribologiche ed i relativi strumenti operativi sia per poter intervenire al meglio ‘a posteriori’ sia, soprattutto, per essere in grado di realizzare una progettazione tribologica ‘a priori’, che permetta di evitare costosi e, spesso, insufficienti, interventi successivi.

665,00 IVA Esclusa

Eventuali Sconti Pubblicati hanno valore Solo Per Acquisti Online

In Programmazione

Avvisami quando il corso sarà nuovamente disponibile.

Corso Usura e Attrito nei Componenti Metallici Cover
0
out of 5

Sede del Corso

AQM Srl - Via Edison 18, 25050, Provaglio d’Iseo (BS), Italy

Durata del Corso

16 Ore

Livello

Specialistico

Centro di Competenza

Materiali e Controllo dei Prodotti

Area

Diagnostica e Tecniche di Danneggiamento

Referente AQM

Giulia Zanelli - 0309291782 - [email protected]

Corso Usura e Attrito nei Componenti Metallici

Obiettivi

La maggioranza dei corpi a contatto e in mutuo strisciamento (tra i quali componenti meccanici e gli utensili per le lavorazioni tecnologiche), in esercizio possono danneggiarsi in superficie a causa dell’usura. L’interazione tra le superfici a contatto, inoltre, è caratterizzata dalla presenza dell’attrito, che provoca una dissipazione di energia, con notevoli perdite di rendimento del sistema ingegneristico. I costi economici dovuti a questi fenomeni possano essere elevatissimi: si parla in genere di valori intorno al 4% del PIL di una nazione industrializzata come l’Italia. Particolarmente interessante è il fatto, tuttavia, che almeno il 25% di questi costi sarebbero evitabili se, in fase di progetto o manutenzione, venissero adottati opportuni criteri ‘tribologici’.

Il Corso Usura e Attrito nei Componenti Metallici fornisce, quindi, il necessario inquadramento teorico alle problematiche dell’usura e dell’attrito, unitamente a concreti strumenti operativi per la loro risoluzione. Inizialmente verranno descritti i concetti fondamentali della meccanica del contatto, dell’attrito, della lubrificazione e dei meccanismi di usura, fornendo anche relazioni analitiche semplificate, utili per valutazioni quantitative. Successivamente verrà presentata una descrizione dei principali processi di usura, indicando le soluzioni progettuali più adatte per ogni specifica applicazione. La parte finale del Corso Usura e Attrito nei Componenti Metallici si concentra sulla presentazione dei principali materiali e trattamenti superficiali, specificatamente sviluppati per gli impieghi tribologici, e alla descrizione di una serie di sistemi di particolare rilevanza ingegneristica. La familiarità con molte situazioni reali già affrontate con successo fornisce, infatti, un bagaglio culturale fondamentale per poter affrontare al meglio anche problematiche nuove, di cui non esistono soluzioni progettuali di riferimento.

La progettazione meccanica spesso trascura l’usura e l’attrito, concentrandosi essenzialmente sulla resistenza a fatica. In caso di disfunzionamenti di origine tribologica molto spesso si interviene ‘a posteriori’ cercando di rimediare nel modo migliore. L’obiettivo principale di questo corso è quello di fornire le adeguate conoscenze tribologiche ed i relativi strumenti operativi sia per poter intervenire al meglio ‘a posteriori’ sia, soprattutto, per essere in grado di realizzare una progettazione tribologica ‘a priori’, che permetta di evitare costosi e, spesso, insufficienti, interventi successivi.

Si farà riferimenti a due tipologie principali di sistemi tribologici: gli organi meccanici (come gli ingranaggi, i cuscinetti, le tenute, le fasce elastiche, ..) e gli utensili per le lavorazioni meccaniche (utensili per lavorazioni per asportazione di truciolo, per forgiatura, filatura, ..). Le conoscenze acquisite, tuttavia, permetteranno di affrontare i problemi di ogni sistema tribologico, anche quello più particolare, per il quale non esistono delle procedure di progettazione consolidate.

Adesione tra Superfici a ContattoAdesione tra Superfici a Contatto

Corso Usura e Attrito nei Componenti Metallici

 

Livello

Specialistico

Programma

1) Superfici a contatto
Contatto tra superfici ideali (Contatto elastico, Contatto elasto-plastico e completamente plastico, Contatto fragile, Risposta dei materiali).
Caratteristiche microgeometriche delle superfici
Area reale di contatto
Adesione tra superfici a contatto
2) Attrito
Influenza dell'attrito sugli sforzi di contatto
Deformazioni plastiche alle asperità
Teoria adesiva dell'attrito
Attrito in accoppiamenti tra metalli, polimeri e ceramici
Attrito e fenomeni di trasferimento
Effetto della rugosità iniziale
Effetto della temperatura e della velocità di strisciamento
Attrito statico e fenomeno dello “stick-slip”
Attrito volvente
Attrito in presenza di interna deformazione plastica
Contributo abrasivo all'attrito
Riscaldamento superficiale (Valutazione della temperatura media superficiale, Valutazione della temperatura di flash)
3) Lubrificazione e lubrificanti
Lubrificazione solida
Lubrificazione limite
Lubrificazione fluida (Viscosità lubrificanti liquidi, Teoria della lubrificazione liquida)
Lubrificazione plasto-idrodinamica
Tipologie di lubrificanti liquidi (Oli lubrifcanti, Grassi, Emulsioni, Scelta del lubrificante)
Riscaldamento in contatti lubrificati
4) Meccanismi di usura
Usura adesiva
Usura tribossidativa
Usura abrasiva
Usura per fatica superficiale
5) Processi di usura
Usura per strisciamento (Usura severa e moderata, Effetto della lubrificazione, Metodi di controllo dell’usura per strisciamento)
Usura per sfregamento
Usura per rotolamento-strisciamento (Danneggia-mento per fatica superficiale, Danneggiamento per strisciamento, Metodi di controllo dell’usura per roto-lamento-strisciamento
Usura abrasiva da particelle dure
Usura erosiva
Prove tribologiche (Perno contro disco, Blocco contro anello, disco contro disco, 4 sfere, DSRW, PAWT)
6) Materiali per impieghi tribologici
Gli acciai e le ghise
Le leghe di rame, di alluminio e di titanio
I materiali ceramici
Carburi metallici sinterizzati
La grafite e il diamante
I materiali polimerici
7) Ingegneria delle superfici in tribologia
Tipologie di trattamenti superficiali
Trattamenti di modifica microstrutturale (Trattamenti meccanici, Tempra superficiale)
Trattamenti termochimici per diffusione (Cementazione, Nitrurazione, Altri)
Trattamenti di conversione (Fosfatazione, Ossidazio-ne anodica)
Rivestimenti superficiali (Metallici, Sottili, Spessi)
8) Attrito e usura in tipici sistemi tribologici
Cuscinetti a strisciamento (Lubrificati, A secco)
Cuscinetti a rotolamento
Ingranaggi
Le guarnizioni a contatto
Il sistema segmento-cilindro
Il sistema ruota-rotaia
Le mole abrasive per la rettifica
Gli stampi per forgiatura
I cilindri di laminazione

Destinatari

Tecnici operanti nel campo della progettazione e manutenzione industriale.
Neolaureati o neodiplomati. Il titolo di studio più adatto è la laurea in ingegneria; il corso può essere seguito con successo anche da periti.

Modalità di Verifica Finale

Test Scritto

Requisiti Minimi per l'Accesso

Diploma tecnico e/o qualifica professionale; preferenziale breve esperienza nel settore.
Conoscenze base in matematica, fisica, meccanica.

Attestati e Certificazioni

A coloro che frequenteranno almeno il 75% del monte ore previsto e che supereranno la verifica finale, verrà rilasciato un attestato di frequenza e/o di superamento verifica finale.

Docenza

Laurea in Ingegneria dei Materiali e successivo Dottorato in Ingegneria Metallurgica.
è stato Ricercatore ospite al Fraunhofer-Institut fuer Betriebsfestigkeit (LBF) in darmstadt in Germania e tutt'oggi opera in diversi settori:
Metallurgia delle polveri di leghe ferrose: meccanismi di sinterizzazione, trattamenti termici, proprieta' meccaniche;
Metallurgia meccanica: comportamento ad impatto di saldature, comportamento a fatica di leghe di alluminio;
Attrito e usura: nuovi materiali, rivestimenti, ingegneria delle superfici, ricerca di base sui meccanismi di usura e dell'attrito;
Tecnologie metallurgiche emergenti: saldatura per attrito, trattamenti criogenici, spin casting.
Presidente dell'Associazione Italiana Ingegneri dei Materiali (ASSIM) e Membro del Comitato Scientifico della rivista 'Powder Metallurgy', edita dall' Institure of Materials (UK).

Scheda Corso - PDF

Follow Us

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Corso Usura e Attrito nei Componenti Metallici”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sulla Privacy
Acconsento al Trattamento dei Dati Identificativi. Per maggiori informazioni leggi la nostra Informativa Privacy.

Iscriviti alla NostraNewsletter

Inserisci i tuoi dati per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di AQM.

Settore

Trattamento dei Dati

Grazie di esserti iscritto, controlla la tua email per il messaggio di conferma.

Pin It on Pinterest

Share This