PROVE NON DISTRUTTIVE

Aqm srl è stata accreditata da ACCREDIA per l’esecuzione dei controlli non distruttivi, sia in sede AQM sia presso quella Cliente o nei cantieri, secondo gli standard qualitativi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005.

Da Novembre 2014, i CONTROLLI NON DISTRUTTIVI accreditati eseguibili su METALLI - FUCINATI IN ACCIAIO - RIVESTIMENTI METALLICI - GIUNTI SALDATI - PRODOTTI METALLICI sono:

CONTROLLO  CON ULTRASUONI (UT)

ASME V art.4:2013 — ASME V art.5:2013

ASTM A388/388M-2011 — UNI EN 10228-3:2000

UNI EN 10228-4:2000 — UNI EN 10308:2004

UNI EN 10160:2001

CONTROLLO MAGNETOSCOPICO (MT)

ASME V art.7 ed.2013 — UNI EN 10228-1:2001

CONTROLLO RADIOGRAFICO (RT)

ASME V art.2:2013 — UNI EN ISO 17636-1:2013

UNI EN ISO 5579:2014

ESAME CON LIQUIDI PENETRANTI (PT)

ASME V art.6:2013 — UNI EN 10228-2:2000

ESAME VISIVO (VT)

ASME V art.9:2013 — UNI EN 13018:2004

UNI EN ISO 17637:2011

 

AQM PER LE PROVE NON DISTRUTTIVE E SERVIZI CORRELATI

AQM esegue controlli non distruttivi preliminari e manutentivi, finalizzati al controllo d’integrità, in tutte le metodologie indicate nella tabella precedente e in conformità agli Standard nazionali ed internazionali vigenti per i metodi convenzionali, comprensivi di correnti indotte (ET) e le tecniche: Phased Array (UT), Tofd (UT).

I controlli sono correntemente eseguiti su:

  • componentistica grezza, semilavorata o finita (getti, forgiati, stampati, serbatoi, bombole, componenti meccanici , ecc.)
  • impianti ed opere complesse (condutture, reti acqua/gas, strutture di carpenterie, impianti di processo e produzione energia, tubazioni, pipe-line, ecc.)

Tutto il personale è certificato al livello 2 e coordinato da personale di livello 3 secondo UNI EN ISO 9712 e/o ASNT - SNT - TC - 1A.

Inoltre, possiede le abilitazioni per lavori in quota, in ambienti confinanti, per la guida dei carrelli con conducente a bordo e PLE (piattaforma elevabile) stabilizzate e non.

AQM esegue inoltre:

  • tomografia industriale
  • misure radiometriche (emissione di radiazioni ionizzanti) e mappatura delle emissioni
  • termografie e analisi vibrazionali
  • misura delle emissioni acustiche in ambienti interni (fonometria indoor)
  • misure delle sollecitazioni e degli stati tensionali con metodo estensimetrico
  • micrografie per replica  “on site” con microscopio portatile
  • prove di durezza con strumentazione portatile
  • analisi chimiche con analizzatori portatili

 

SCARICA IL PDF DELLA LOCANDINA