Materiali e Controllo dei Prodotti

 
Nel CdC Materiali e Controllo dei Prodotti (MCP) è basilare la vocazione metallurgica e siderurgica.
 
Le attività del CdC sono mirate allo sviluppo delle conoscenze sulle proprietà ed applicazioni delle principali famiglie di materiali industriali, dai classici materiali metallici sino ai nuovi materiali avanzati ed a quelli compositi.
 
In questo campo le conoscenze specifiche degli esperti permettono di erogare consulenze di elevato livello per determinare la corretta applicabilità di un materiale applicato ad un prodotto o risolvere le problematiche di lavorazione e di trattamento connesse.
 
La conoscenza dei materiali però senza il supporto di adeguate tecniche di controllo dei materiali e dei prodotti, siano esse tecniche distruttive  o non distruttive non può determinare un’adeguata ed oggettiva consapevolezza delle condizioni di lavoro.
 
Quindi le tecniche di controllo sono essenziali e completano lo spettro delle competenze necessarie per lo sviluppo o la corretta applicazione di qualsiasi materiale industriale o sperimentale.
 
 
Sintetizzando, le aree di competenza del CdC, nel dettaglio sono quelle relative a:
  • Acciai comuni e speciali;
  • Acciai inossidabili;
  • Acciai da utensili;
  • Alluminio e leghe;
  • Rame e leghe;
  • Titanio e leghe;
  • Materiali compositi ed avanzati;
  • Tecniche di controllo dei prodotti industriali, tra cui:
    - controlli non distruttivi;
    - controlli distruttivi;
    - sistemi di monitoraggio dei processi;
    - metodi di valutazione del rischio residuo d’esercizio;
  • Diagnostica ed analisi dei fenomeni di danneggiamento dei materiali e dei prodotti.